8 idee per dipingere casa in modo originale

idee per dipingere casa

Durante i lavori di ristrutturazione una delle scelte più complicate ma allo stesso tempo divertenti è quella del colore delle pareti di casa. A volte mancano le giuste idee per dipingere casa e la prima cosa che si fa è consultare il mondo del web alla ricerca di suggerimenti che rispecchino i nostri gusti.

Facendo l’architetto mi ritrovo spesso a consigliare i miei clienti sul colore giusto per la loro casa. Durante la fase progettuale di solito si scelgono dei colori guida da tener presente per la scelta di ogni dettaglio: mazzetta colori alla mano, si identificano con cura le tonalità migliori in base al tipo di esigenze, di materiali impiegati nel progetto ed anche alla luminosità degli ambienti. A volte mi occupo di consulenza online e, anche in questo tipo di progetti, la selezione del colore rientra tra i servizi più richiesti. Se vuoi iniziare subito il tuo progetto clicca qui.

In questo articolo desidero aiutare tutti quelli che si ritrovano a dipingere casa ma non sanno da dove partire, tutti quelli che vorrebbero trovare una soluzione creativa per il proprio spazio, quelli che in questo momento sono indecisi tra il verde salvia e l’azzurro carta da zucchero. Alla fine di questo testo avrai sicuramente le idee più chiare e in mente tante soluzioni da mettere in pratica nel restyling di casa.

8 idee per dipingere casa a cui non avevi pensato

  • Dipingere la parete del letto è una soluzione ideale per dare profondità alla stanza da letto. Consiglio questa soluzione di tinteggiatura anche a coloro che non amano fissare su questa parete mensole, quadri, specchi (specialmente a chi vuole dormire sonni tranquilli nel vero senso della parola): in questo modo si potrebbe decorare una parete che altrimenti resterebbe vuota. Naturalmente dipingere proprio questa parete potrebbe condizionare la scelta della struttura letto e, per i più precisini come me, anche quella della biancheria. Il consiglio è quello di individuare un colore non troppo forte, che possa sposarsi bene anche con il letto ed i comodini che hai in mente, ma soprattutto che sia un colore rilassante. Ricorda che la camera da letto viene vissuta principalmente di notte e deve trasmettere sensazioni rilassanti.
  • Dipingere le pareti di ingresso è un modo per accogliere con allegria gli ospiti.  Si può intendere la tinteggiatura di questo spazio anche come definizione di una specifica funzione: dipingere le pareti dell’ingresso con un colore specifico contribuisce a evidenziare la tridimensionalità di questo spazio rendendolo immediatamente riconoscibile. Si tratta infatti di una scelta particolarmente indicata per chi non vuole avere il solito ingresso anonimo ma, al contrario, intende dargli carattere.
  • Dipingere il soffitto rappresenta la strada perfetta per avere una casa effetto-wow. Qualsiasi sia la tipologia di soffitto della tua casa (a falda, a volta o soffitto piano) sappi che dipingerlo conferirà un mood decisamente contemporaneo all’ambiente. Tra le idee per dipingere casa, questa è particolarmente indicata per i soffitti alti delle case antiche, quelle che magari conservano ancora le cornici ed i rosoni in gesso. Dare uno sfondo colorato ed omogeneo alle linee sinuose dei gessolini conferisce alla stanza un tocco di eleganza. E poi ti svelo un segreto: se i gessolini non ci sono, puoi sempre acquistarli e farli applicare sul soffitto. Ricorda però che colorare la superficie del soffitto determina un effetto ottico di ribassamento, quindi non è consigliato per stanze piccole con soffitti bassi.
  • Dipingere pareti e mobili della stessa tinta? Non è una cosa così complicata come sembra: una volta individuato il colore preferito (attenzione a segnare il codice colore corrispondente) è possibile poi applicarlo anche ai mobili che andranno posizionati su quella parete. L’effetto mimetico è sbalorditivo! Sembra che il colore sia colato dall’alto dipingendo tutto ciò che ha incontrato. Lo consiglio a chi intende fare un vero e proprio restyling di mobili vecchi oppure un’operazione di hacking su un arredo ikea.
  • Dipingere con color block fa parte delle tendenze di interior diffuse già a partire dal 2021. Sul web spopolano immagini di interni con colori fantasmagorici, dipinti secondo le geometrie più strane (in questo articolo trovi alcuni esempi e suggerimenti specifici sul color block). Stiamo parlando di una tecnica utilizzata principalmente per creare delle fasce di colore in alcuni punti della parete o addirittura delle intersezioni di due tinte che possono generarne una terza. Sicuramente si tratta di fare una scelta coraggiosa e non la solita parete colorata ma, in fondo, per stupire bisogna osare!
  • Dipingere le pareti del bagno al posto di comprare le mattonelle: ci avevi mai pensato? Si tratta di una soluzione alternativa alla posa delle mattonelle e si può fare in due modi. Se proprio non vuoi rimuovere i vecchi rivestimenti, sappi che esistono vernici in commercio che sono fatte proprio per dipingere le mattonelle, come ad esempio l’idrosmalto della Sikkens. Se invece i rivestimenti proprio non li vogliamo vedere perchè preferiamo avere un’unica grande superficie, allora possiamo applicare sulla parete una vernice specifica per gli ambienti umidi. Nel caso in cui te lo stia chiedendo, sì, questo vale anche per le pareti della doccia.
  • Dipingere il corridoio è una mossa vincente per ovviare alla ripetitività di porte e diramazioni varie della casa. Parliamo di un intervento da fare con cautela poichè, a seconda del colore scelto, lo spazio potrebbe sembra piccolo ed angusto. In generale se il corridoio non è ben illuminato meglio non optare per colori molto scuri, al contrario sarebbe preferibile scegliere tonalità chiare e luminose. Ricorda poi che potresti dipingere solo una parete, per metà o a tutta altezza, ma potresti anche pensare a qualche effetto particolare tipo dipingere solo la parete di fondo ed il soffitto. Puoi trovare alcune idee in questo articolo.
  • Dipingere la cameretta è una buona alternativa alla carta da parati. Partendo dal presupposto che non si può proprio lasciare bianca la stanza di un bimbo/bimba, vediamo qual è la strada migliore per dipingere la stanzetta dei più piccoli. Il mio consiglio è quello di intervenire solo su una o due pareti della stanza scegliendo un colore che si sposi bene con il pavimento. Un’altra tecnica da prendere in considerazione può essere quella di dipingere con uno smalto resistente tutte le pareti a metà altezza: in questo modo si vanno a proteggere le parti più esposte all’urto e allo stesso tempo si decora la cameretta. Ma che colore usare?  Se non si vuole optare per il classico rosa per le femminucce e azzurro per i maschietti ci sono tanti colori che si possono valutare: ad esempio, un giallo senape o un verde salvia andrebbero bene per entrambi i sessi.

Dopo la  lettura di tutti questi consigli ti è arrivata l’illuminazione per dipingere la casa nel modo giusto? Se è così ne sono felice ma se invece dovessi avere ancora qualche dubbio e desideri confrontarti con un professionista, contattami e sarò felice di aiutarti.

Condividi o stampa questo articolo

0Shares
0 0 0